Site logo
cucina turca

cerca in oliopepesale

Turchia in cucina

In questa sezione dedicata alla Turchia, potete partire da una breve nota di storia, che evidenzia il ruolo dell'impero ottomano nel trasformare una cucina pastorale ricca d'ingredienti in un sistema culinario complesso.

La pagina dedicata alla cucina traccia un po' il quadro d'insieme e si articola poi in pagine dedicate a cereali, carni e verdure.

grafia e fonetica

Con la riforma dell'ortografia promossa da Atatürk, il turco è ora una lingua facile da leggere e pronunciare. ecco le principali differenze rispetto all'italiano:
  • c si pronuncia g dolce, come in "gelo"
  • ç si pronuncia c dolce, come in "cena"
  • g si pronuncia g aspra, come in "gara"
  • ĝ non si pronuncia, ma allunga la vocale precedente
  • h si pronuncia sensibilmente
  • k si pronuncia c aspro, come in "cane"
  • s si pronuncia s aspro, come in "sale"
  • z si pronuncia s dolce, come in "rosa"
  • ş si pronuncia sc, come in "scena"
  • ü e ö si pronunciano come in tedesco
  • ı ha un suono tra la eu e la e muta del francese
Per l'accento, un italiano non sbaglierà accentando tutte le parole sull'ultima sillaba



segui su